Omaggio ad Italo Calvino, op. 10 (1993-1994)

Tre movimenti tratti da tre racconti dello scrittore italiano Italo Calvino (1923-1985) su possibili genesi della terra. Calvino intreccia in questi racconti, che iniziano tutti con una citazione* quasi scientifica, anche una storia d'amore.
1. Himmel aus Stein / Il cielo di pietra
*La velocità di propagazione delle onde sismiche all'interno del globo terrestre varia a seconda delle profondità e delle discontinuità tra i materiali che costituiscono la crosta, il mantello e il nucleo. Due esseri si divertono nell'interno della terra. Talvolta si lasciano trascinare dalla corrente di lava sulla superficie del nostro pianeta e si spaventano per il rumore, il frenetico e veloce scorrere del tempo di questi "extra"-terrestri.
2. Ohne Farben / Senza colori *Prima di formarsi la sua atmosfera e i suoi oceani, la Terra doveva avere l'aspetto d'una palla grigia roteante nello spazio. Come ora è la Luna: là dove i raggi ultravioletti irradiati dal Sole arrivano senza schermi, i colori sono distrutti (...) In un ambiente totalmente grigio due innamorati pure grigi non possono vedersi o ritrovarsi. Improvvisamente precipita una meteorite, si alzano emissioni di gas che invadono il mondo rendendo visibili colori e contorni.
3. Meteoriten / I meteoriti
*Secondo le teorie più recenti, la Terra in origine sarebbe stata un piccolissimo corpo freddo che si sarebbe poi ingrandito inglobando meteoriti e polvere meteorica. In continuazione cadono pietre e polvere sulla terra inizialmente piccola. I due abitanti, che ininterrottamente puliscono lo sporco e ordinano le meteoriti, si allontanano sempre più a causa dell'ingrandirsi del pianeta. Alla fine l'uomo, divenuto nel frattempo solo, osserva con calma l'aumentare degli oggetti, e percepisce la terra, in ogni momento, come perfetta. Ciò nonostante, sempre, quando cade qualcosa di nuovo (per es. il Colosseo, il Po, la rete telefonica, ecc.), gli sembra che era proprio quella la cosa che mancava. Mentre la drammaturgia e la formulazione dei materiali musicali sono basati sul testo letterario (I. Calvino:"La memoria del mondo", A. Mondadori Editore, Milano; ISBN 88-04-43145-8), il trattamento e lo sviluppo dei materiali, procedendo in modo sistematico o a tastoni, seguono proprie leggi musicali.
Dedicato a Elena Gianini su richiesta di Jürg Frey e della sua simpatica serie di concerti "Moments musicaux" di Aarau.